Lisbeth Salander e la mia nuova paura del buio

E per la prima volta.

mi lascio sedurre. dal fascino del brivido. Stieg Larsson (http://it.wikipedia.org/wiki/Stieg_Larsson) mi lascia addentrare fino a notte fonda nelle trame oscure della follia. della genialità. della vendetta. Mi ritorna la paura del buio. A notte fonda. 

Leggo il secondo libro della trilogia: La ragazza che giocava con il fuoco (http://it.wikipedia.org/wiki/La_ragazza_che_giocava_con_il_fuoco).

Ed entro pian piano in un mondo di libri nuovo per me.

Affascinante. E ripugnante.

non mi lascia scampo e arriva dritto al cuore. 

Della ragazza di cui non ci si non innamorare/odiare/avere pena/rimpiangere/sostenere/frenare/avere come amica/avere come angelo custode/…ne seguo il passo. ne seguo i cambiamenti. del suo respiro. ma non so dove e cosa e quando vorrà progettare. 

Mi riprendo e mi accorgo di essere per fortuna ancora a pag. 150.

Ho ancora tempo per

Lisbeth Salander. e la mia rinnovata paura del buio.

_0434

share on:
  • Facebook
  • TwitThis
  • Digg
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Technorati
  • Wikio IT
  • Live
  • RSS
  • FriendFeed
  • email
  • Print
  • PDF
Leave a comment

1 Comments.

  1. ciao!
    E’ ora online anche il sito dedicato al film.

Leave a Reply


[ Ctrl + Enter ]